G.V.

La giurisprudenza in tema di polizze unit link: prodotti assicurativi o finanziari?

SEO

(Nota a Cass. civ., sez. III, 30.4.2018, n. 10333)

 

Con la sentenza n. 10333 del 30 aprile 2018, la Sezione III della Corte di Cassazione ha sancito la natura di strumenti finanziari delle polizze c.d. ‘unit linked’.

 

Tali polizze, come noto, risultano caratterizzate da una commistione di elementi normalmente associati alle assicurazioni sulla vita a cui si aggiungono aspetti tipici dei prodotti di investimento.

 

Più nello specifico, i contratti ‘unit linked’ o ‘index linked’ (o, ancora, ‘polizze di ramo III’) si sostanziano nell’acquisto di un prodotto in cui il rischio è connesso non ad eventi legati alla vita dell’assicurato ma all’andamento dei mercati finanziari in cui confluiscono i premi versati da quest’ultimo.

Ciò precisato, la vicenda sottoposta all’attenzione della Suprema Corte trae origine dalla richiesta di declaratoria di nullità di una polizza di tal genere e, in subordine, di annullamento e di risoluzione per inadempimento del contratto assicurativo, con la restituzione dell’importo corrisposto. La domanda, rigettata in primo grado, veniva invece accolta in sede d’appello.

Infine la Cassazione, investita della questione, ha condiviso il percorso argomentativo del giudice del gravame.

 

Ad avviso dei giudici di legittimità infatti, al di là del ‘nomen iuris’ attribuito dalle parti al prodotto oggetto di intermediazione, nel caso in cui venga a mancare la garanzia della conservazione del capitale alla scadenza, lo stesso deve essere considerato un vero e proprio strumento finanziario (in cui il rischio è interamente addossato all’assicurato) e non una polizza assicurativa sulla vita (in cui il rischio, avente ad oggetto un evento dell’esistenza dell’assicurato, è assunto dall’assicuratore).

 

La pronuncia in commento appare dunque rilevante in quanto oltre a chiarire la natura di prodotti finanziari delle polizze ‘unit linked’, pone l’accento sulla necessità da parte dell’intermediario di fornire al cliente informazioni adeguate sulla natura, sui rischi e sulle implicazioni delle operazioni o del servizio, la cui conoscenza è necessaria per effettuare consapevoli scelte di investimento o disinvestimento.



#sentenza #10333 #unit-linked #investimento
Share